Coaching

Fisica e delega. Archimede e il principio della leva

Posted by:

“Se vuoi un anno di prosperità, fai crescere il grano; se vuoi dieci anni di prosperità, fai crescere gli alberi; se vuoi cento anni di prosperità, fai crescere le persone”.

Proverbio cinese

Delegare significa affidare parte del nostro lavoro a un’altra persona. Attraverso la delega portiamo i collaboratori a crescere, ottimizziamo la risorsa tempo, ci dedichiamo alle attività che non possiamo delegare.
Gestire con efficacia il processo di delega rappresenta uno dei punti di forza dei manager di successo. È il manager che sceglie cosa, perché, a chi, come, quanto e quando delegare.
Nella definizione di Peter Drucker: “il management è il conseguimento di obiettivi tramite terzi”, si sottolinea la centralità della delega.
Essa può riguardare:
· compiti: il manager si limita a distribuire ai suoi collaboratori cose da fare, stabilendone il relativo piano d’esecuzione (cosa, come e quando agire).
· decisioni (assorbe la prima): il manager attribuisce ad un collaboratore, una responsabilità gestionale specifica e la relativa autorità per raggiungere un obiettivo.

Dopo aver condiviso l’obiettivo e i limiti della delega, il collaboratore è lasciato libero di decidere il percorso per raggiungere il risultato prefissato.
La gestione efficace della delega necessità di un’accurata scelta del collaboratore; coinvolgere una persona che non abbia la giusta esperienza e capacità, significa avviare quella persona al fallimento. Ciò non significa che la persona alla quale dobbiamo delegare un’attività debba essere competente quanto noi, ma certamente deve avere capacità ed un livello di esperienza sufficienti per gestire efficacemente la delega.
E’ molto importante, conoscere adeguatamente ogni singolo membro del nostro team, da sapere quante responsabilità ciascuno è in grado di sostenere.
Il matematico e fisico greco Archimede, diceva “datemi una leva e un punto d’appoggio e solleverò il mondo!”.

Se concentriamo tutto il lavoro su noi stessi, il giorno che per cause di forza maggiore dovremo concentrare la nostra attenzione altrove il nostro lavoro si ferma; invece, impariamo a fare leva sulle altre persone: sulla loro esperienza, energia, competenza, efficienza, credibilità, contatti. Impariamo a delegare il più possibile e il più spesso possibile.
Delegare non deve essere l’eccezione ma la regola; non è facile, significa affidare ad altri attività che svolgiamo bene e che ci piace fare, ma compito di un manager è raggiungere gli obiettivi attraverso gli altri, e per fare questo è importante imparare a delegare in modo appropriato.

0


About the Author: